23 feb. 2014

Vedere alla voce Crimea.
Nuovo Nichilismo Organizzato. Cito volentieri (questa volta) Christian Rocca, che quando non fa l'ideologo della sinistra da bere, dimostra che sa ancora essere un osservatore brillante del teatrino politico italiano. Io sui grillini la penso esattamente come lui, non mi fanno né ridere, né piangere: mi fanno solo paura.

22 feb. 2014

La lebbra dell'occidente. Applausi e sputi, la storia di Enzo Tortora scritta da Vittorio Pezzuto, è una lettura che da sola vale tutti i corsi di educazione civica di tutti i licei italiani. Raccontatela ai vostri figli.

Dalle motivazioni della sentenza di condanna in primo grado:
La foto in cui Tortora e Turatello furono ritratti insieme prova in maniera definitiva la efettiva conoscenza dei due. Il fatto che non sia stata trovata perché distrutta non esclude le prove più che convincenti della sua esistenza.
Consultami tutto. Sono proprio felice che Renzi ce l'abbia fatta. Non vedevo l'ora di vedere la generazione Sofri al governo. Uno dice, la salita al colle, l'incarico, le consultazioni. Ecco, le consultazioni. Fin da piccolo (e son passati anni) mi son chiesto senza mai trovare risposta: ma come si consulteranno esattamente? Adesso lo so. Ciao, ciao, tutto bene, siediti dai, la porta grazie, ti spiego cosa vogliamo fare. E dopo un inizio così pretendi pure che l'altro ti ascolti. Ti spiego cosa vogliamo fare, cambiare l'Europa e abolire le province ma solo un po'. Non sei credibile, me ne vado. Ma io venivo ai tuoi spettacoli. Ma va' un po' affanculo, va. Ecco.

15 feb. 2014

Elezioni, che seccatura. Le arrampicature costituzionali di Rocca in soccorso dell'amico Renzi (soddesinistracosì) sono encomiabili, e il ricordarci che in Italia i governi non si eleggono vale almeno il fumo della sigaretta nel quarto d'ora accademico prima della lezione di diritto pubblico. Non c'è dubbio che il sindaco di Firenze possa tecnicamente diventare presidente del consiglio per designazione quirinalizia, proprio come i suoi due predecessori. Forse però quel che i giornali (anche anglosassoni) vogliono suggerire è che se per una volta perfino da noi un nuovo premier passasse dal voto prima che da Napolitano, ecco non sarebbe poi così scandaloso. Anche perché se invece di Monti/Letta/Renzi la successione fosse stata Berlusconi/Maroni/Alfano, vi lascio immaginare i costituzionalisti.

11 feb. 2014

Prove di dialogo. Il 27 gennaio, giorno della memoria, l'Iran del nuovo presidente Rouhani ha impiccato il poeta Hashem Shaabani come nemico della religione.
Non Rassegna(rsi). L'ennesimo tentativo di raccontare l'Est agli italiani, messo in piedi dai soliti noti (pochi, bravi e generalmente ignorati). Speriamo non chiuda fra un anno, almeno questo.

2 feb. 2014

The New Journalism. Quando ho letto che oggi è il giorno della marmotta ho subito pensato: vuoi mica che quelli del Post se lo siano fatti scappare? E infatti, come ogni anno la solerte redazione di sofrini è sul pezzo.

1 feb. 2014

La vista corta. Io che - ventenne - mangiavo pane e Indipendente, mi ritrovo completamente in questo onesto mea culpa di Vittorio Feltri sul linciaggio nei confronti di Craxi all'epoca di Tangentopoli. Non perché ci si sbagliasse su di lui, sulle sue responsabilità, sulla natura corrotta del sistema. Ma perché ci si fidò senza pensare di chi affermava di avere come unico obiettivo il ristabilimento della legalità e non quello che si sarebbe presto rivelato un progetto politico selettivo e fondamentalmente antidemocratico.
Volevate pure il movente? Per capire che paese sia diventato l'Italia, per farsi un'idea dello sfacelo giuridico a cui si è giunti generazione di incompetenti dopo generazione di incompetenti, per rendersi conto della superficialità, dell'inutilità e della pericolosità del sistema, è sufficiente leggere questa incredibile intervista al presidente della corte d'assise che ha condannato in appello Amanda Knox e Raffaele Sollecito (grazie a Jimmomo).
Ci sono articoli stupidi e immorali. Poi c'è questo sul Choco Pie in Corea del Nord.