9 nov. 2014

Quando eravamo giovani.


Venticinque anni dopo, l'occidente politicamente corretto preferisce parlare semplicemente di riunificazione di un continente, di fine della guerra fredda. Ma il 9 novembre 1989 fu un giorno di liberazione. Fu il trionfo di un sistema politico, economico e sociale imperfetto ma rispettoso della dignità umana su un altro che ambiva alla perfezione facendo scempio delle più elementari norme di civiltà. Fu l'epilogo del più tragico e grottesco esperimento totalitario mai concepito. Fu una storia di vincitori e di sconfitti. Fu il giovedì in cui le democrazie liberali seppellirono il socialismo reale sotto i mattoni della sua stessa alienazione. Che il vero significato di quella data possa sopravvivere alla polvere delle celebrazioni ufficiali.

No hay comentarios:

Publicar un comentario