3 abr. 2012

Basta ya. Uno sente parlare Cristina Kirchner e gli vien voglia di invadere l'Argentina. E' incredibile come certe classi dirigenti, certi paesi non imparino mai nulla dai loro errori. La grottesca pretesa della dittatura fascista di andarsi a prendere le Falklands, trent'anni fa, è sostanzialmente rivendicata oggi da una signora che si dichiara di sinistra. Non importa il colore politico quando il nazionalismo e il populismo sono valori fondanti, probabilmente gli unici in grado di coprire un drammatico vuoto di idee e di programma. Il ricorso alla retorica anti-imperialista, l'attacco diretto alla Gran Bretagna, la sbandierata esistenza di diritti storici sul territorio conteso: sembra di sentire Galtieri. Ricordo quando arrivai in Spagna, dieci anni fa. Ricorreva il ventennale e i giornali erano pieni di ricostruzioni. Negli editoriali i generali avevano nettamente la meglio. L'arroganza era quella inglese. Da allora giudico le persone dalla loro opinione sulla guerra delle Falklands. Se dicono Malvinas, cambio discorso e interlocutore.

No hay comentarios:

Publicar un comentario